PERU’ - Sincretismo Religioso Andino


 
1° GIORNO: ITALIA –PERU’
Incontro dei partecipanti presso l’aereoporto internazionale di Fiumicino. Disbrigo di inbarco e partenza per Lima. La capitale del Perù è un caleidoscopio di architettura coloniale, ebrea, ricca di siti per-colombiani, di incantevoli aree residenziali e di mercati pullulanti di gente e di ogni tipo di mercanzie.
Arrivo a Lima probabilmente in tarda mattinata. Incontro in aeroporto con la Guida e trasferimento in hotel
Pranzo al ristorante
City tour del centro storico di Lima, inclusa:
La Plaza Major (ospita il palazzo del governo e il municipio di Lima)
La Cattedrale ed il famoso Convento di S. Francesco, edificato nel 17° secolo, con le sue impressionanti “catacombe”, antico cimitero sotterraneo di Lima
La Cattedrale di S. Giovanni Apostolo, la Basilica del Señor de los Milagros de Nazarenas, la Basilica di Nostra Signora de da Mercedes.
IL SENOR DE LOS MILAGROS – LIMA.
Il Signore dei Miracoli (in lingua spagnolaSeñor de los Milagros de Nazarenas) è un dipinto murale raffigurante Gesù crocifisso, venerato a Lima.  È una tradizionale celebrazione religiosa in Perù e nella comunità peruviana nel mondo. Nel 1655 un terremoto devastò la città di Lima riducendo in macerie la maggior parte degli edifici. Il muro sul quale si trovava il dipinto di Gesù crocifisso fu risparmiato e sopravvisse anche ai successivi sismi. I cittadini iniziarono a pregare con devozione l'immagine e a ottenere da essa guarigioni e grazie: questo fece sì che il dipinto fosse considerato miracoloso e chiamato, appunto, “Signore dei Miracoli”. Il 14 settembre 1671, davanti alla raffigurazione del Cristo crocifisso, si svolse la prima Messa; nel 20 ottobre 1687 dopo che l'ennesimo terremoto risparmiò il dipinto, i fedeli fecero una copia in tela del murale e iniziarono a portarla in processione per le strade del quartiere di Pachacamilla. Dal 1747 viene portata in corteo anche la tela della “Madonna della Nube”, che sembra sia apparsa a Quito in Ecuador nel 1696. Nel 1715 l'autorità della capitale peruviana dichiarò il “Signore dei Miracoli” patrono e custode della città di Lima. A continuazione, sino all’esaurimento del tempo disponibile, city tour dei quartieri di Miraflores, San Isidro e Larco Mar (questo city tour potrà essere soppresso se non vi fosse tempo a sufficienza per la visita, in seguito a ritardato arrivo dell’aereo). Cena e pernottamento in hotel.
 
2° GIORNO: LIMA-AREQUIPA
Pensione completa. Dopo la prima colazione, check-out dall’hotel
Visita del museo RAPHAEL LARCO HERRERA: una collezione spettacolare di gioielli di oro e di argento pre-colombiani, e il curioso salone di arte erotica pre-ispanica. Si tratta del museo con il maggior numero di manufatti pre-colombiani del mondo. Eventuali visite non effettuate il giorno dell’arrivo. Possibilità di celebrare la S. Messa in una delle Chiese visitate.
Pranzo al ristorante
Partenza per l’aeroporto e imbarco su un volo interno per Arequipa, a 2330 mt di altitudine.
Giunti ad Arequipa, incontro con il servizio di accoglienza e trasferimento in hotel
Cena e pernottamento in hotel.
 
3° GIORNO: AREQUIPA
Pensione completa. Visita del centro storico di Arequipa, a cominciare dallo straordinario Convento di S. Catalina, aperto al pubblico solo nel 1970, dopo oltre 400 anni di stretta vita di clausura monastica.
Il tour continua visitando : Plaza de Armas o Piazza Major; La Cattedrale, La Chiesa delle “Compañia de Jesus” con i suoi preziosi gioielli coloniali (in particolare il chiostro e la facciata), classificate 2** sulla guida verde Michelin. La Basilica di Nostra Signora de Cayma e la Cattedrale di Santa Maria; Tempo permettendo, un po’ di tempo libero per shopping. Pranzo al ristorante durante le visite. La cena verrà servita in ristorante tipico. Pernottamento in Hotel.
 
4° GIORNO: AREQUIPA – SILLUSTANI – PUNO
Pensione completa. Ore 08:00 circa: Partenza per Puno, a circa 300 Km di distanza.
Durante il tragitto si visiteranno le rovine di Sillustani.
Sillustani è un sito pre-Incas nelle vicinanze del Lago Umayo, non lontano da Puno. Si tratta di un grande complesso funerario, e le tombe sono costruite con architettura a torre, chiamate “chullpas”. Si tratta delle ultime vestigia rimaste della civiltà degli Aymarà, (tribù Colla), che furono conquistati dagli Incas nel 15° secolo. Le strutture funerarie sono organizzate per famiglie, di sicura estrazione nobiliare. Come succede spesso in questi casi, molte di queste tombe sono state fatte esplodere dai ladri per derubarne il contenuto in monili e metalli preziosi; molte altre, per nostra fortuna, sono rimaste intatte.
Visita completa del sito di Sillustani. Durante il tragitto si effettueranno alcune soste tecniche, che consentiranno di toccare con mano la vita quotidiana dell’entroterra peruviano-andino.
Al termine della visita, pranzo nel ristorante. Orario previsto di arrivo a Puno: circa le ore 18h00
Cena e pernottamento in hotel a Puno.   
Nota: è possibile, volendo, celebrare la S. Messa in una Basilica di Puno, anticipando il più possibile l’arrivo, prima di cena. In alternativa, sosta ad Ayaviri e celebrazione S. Messa nella bellissima chiesa di S. Francesco.
 
5° GIORNO: PUNO-LAGO TITICACA-PUNO
Pensione completa. Giornata dedicata alla visita del lago Titicaca e delle aree circostanti, in battello.
Partenza per l’Isola di Uros, sul lago Titicaca, abitata da pescatori e cacciatori. Le loro abitazioni sono, costruite con una canna particolare, impermeabile all’acqua. Esse vengono intrecciate tra di loro con una tecnica millenaria, sino a farne una piattaforma galleggiante sufficientemente ampia e solida per costruirvi al suo interno, sempre con la stessa tecnica e con lo stesso materiale, le loro case. Parlano tutt’oggi le antiche lingue Incas: il Quechua e il Aymara.
Si continuerà poi per l’Isola di Taquile, dove sarà possibile fare un poco di shopping (si vendono indumenti di lana di Lama di ottima qualità). Quest’isola infatti è famosa per i suoi manufatti, principalmente tessili. Quest’isola è larga circa 1 Km e lunga circa 7.
Per raggiungere la sommità dell’isola occorre munirsi di pazienza e salire i 533 gradini che portano al villaggio sulla sua sommità. Data anche l’altezza (poco meno di 4000 metri, 13.000 piedi) salirà chi se la sente di salire (per chi non se la sente, troveremo una soluzione… più rapida).
In quest’isola vi sono numerosi monumenti e siti per-Incas, così come altrettanto numerose terrazzamenti, tipici proprio della cultura Inca. Il pranzo verrà servito sull’isola. Dopo pranzo, rientro previsto in hotel a Puno. Cena e pernottamento in hotel.
 
6° GIORNO: PUNO-CUZCO
Pensione completa. Partenza per Cuzco, capitale dell’Impero Incas. Il tragitto durerà circa 9 ore
Lungo il viaggio si visiteranno numerosi ed interessanti sito e musei:
PUKARA:
Pukara (a 3860 Mt. Di quota) dista circa 110 Km da Puno. Questa località è famosa in Perù per le sue ceramiche, particolarmente quelle conosciute con il nome di “Toritos de Pukara”, orttimi souvenir del viaggio!
Si visiterà il Museo Litico di Pukara, che custodisce un bella selezione di monoliti antropomorfi e zoomorfi in pietra, ceramiche e altri oggetti della cultura Pre-Incas di questa città.
Si visiterà anche la Chiesa locale, dedicata a Santiago de Pukara. In questa chiesa barocca è possibile celebrare la S. Messa di oggi.
COMPLESSO ARCHEOLOGICO DI RAQCHI
Questo complesso archeologico è uno dei più importanti di Cuzco. Il sito comprende un grande gruppo di edifici: templi, piazze, luoghi di culto, i famosi “bagni” degli Incas, tutti circondati da una muraglia lunga quasi 4 Km. Questo complesso architettonico fu una importante roccaforte militare Incas durante la sua fase di conquista del lago Titicaca.
ANDAHUAYLILLAS
Ubicato a circa 3200 Mt. Di quota, Andahuaylillas è un piccolo villaggio con un clima particolarmente benigno e una popolazione bonaria e ospitale, a circa 40 Km da Cuzco. Esso è famoso per la sua Cappella, costruita dai gesuiti negli ultimi anni del XVI° secolo, realizzata con pietra locale. La chiesa è ad una sola navata ed una facciata sorretta da due solide colonne a latere del portale di ingresso. Questo aspetto austero non deve trarre in inganno: varcata la soglia ci si trova immersi in uno splendido scenario architettonico barocco (altari dorati, affreschi, dipinti, legni pregiati). Per questa sua spettacolare decorazione viene anche detta “la Cappella Sistina delle Ande”.
Giunti a Cuzco, trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.
 
7° GIORNO: CUZCO-VALLE SACRA DEGLI INCAS
Pensione completa. VALLE SACRA DEGLI INCAS
Cuzco, la mitica capitale degli Incas e sito archeologico per eccellenza, costituisce l’esempio più sorprendente di convivenza tra passato e presente, tecnologia e tradizione, che ne fanno uno dei luoghi al mondo che bisogna assolutamente conoscere!
CUZCO: Visita della città di Cuzco; Visita della Piazza de Armad; Visita del Tempio Incas di Qoricancha il “Tempio del Sole – adorato da tutte le civiltà Americane (Incas, Maya, Azthechi), sulle cui rivine è stato edificato il Convento di Santo Domingo; La Cattedrale dell’Assunzione di Maria Vergine; i santuari di Nostra Signora di Huanca e quello di Colchaeas; La Chiesa di S. Domingo, costruita sulle rovine del tempio Inca di Coricancha. L’escursione continua con la visita della fortezza di Sacsayhuaman; La visita prosegue addentrandoci all’interno della Sacra valle degli Incas; Visita del coloritissimo mercatino di Pisac, una pittoresca cittadina non lontana da Cusco, dove sarà possibile acquistare pregevoli tessuti di artigianato locale. Pranzo in corso dei visita. Visita della fortezza di Ollanttaytambo, eretta dagli Incas. Questa straordinaria opera architettonica in pietra, con blocchi di oltre 50 tonnellate, resta ancora oggi un mistero, sia per come sia stata costruita che per la destinazione d’uno (probabilmente militare) che la caratterizzava.
Trasferimento in Hotel nella Valle Sacra. Cena e pernottamento.
NOTA: se si ritiene di celebrare una S. Messa conclusiva del tour, va celebrata oggi; domani il programma della giornata non lo consente.
 
8° GIORNO: VALLE SACRA - MACHU PICCHU – CUZCO
Pensione completa. Machu Picchu è stato scoperto nel 1911 dall’esploratore americano Hiram Bingham. Sino ad allora, per secoli, rimase sepolta nella jungla. La città Santa di Machu Picchu fu costruita in pietra estratta dai fianchi di due alte montagne che sovrastano il sito in piena cordigliera Andina, che scendono sino ai fiumi dell’Amazzonia sottostante. Non c’è alcun dubbio che questo splendido sito archeologico rappresenti uno straordinario esempio di alta ingegneria e architettura.
NOTA: è consigliabile lasciare i bagagli in hotel e prendere con se solo una borsa a mano con il necessario il giorno successivo, per le limitazioni di peso di bagaglio a mano del treno per Machu Picchu.
Dopo la prima colazione, il bus ci condurrà alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo, dove saliremo sul treno panoramico per Machu Picchu (EXPEDITION TRAIN) che, percorrendo la Valle Sacra degli Incas, ci porterà sino alla sua sommità, dove si erge maestoso il sito archeologico di Machu Picchu.
Giunti alla stazione di arrivo, altri 10 minuti di Bus per giungere al sito archeologico, che visiteremo approfonditamente. Pranzo al ristorante. Dopo pranzo, lo stesso treno ci condurrà sino a Cuzco.
Sistemazione in hotel. Cena (probabilmente verso le ore 22) e pernottamento.
NOTA: In Aguascalientes, il villaggio di Machu Picchu c’è una piccola chiesa dove è possibile celebrare la S. Messa di fine tour.
 
9° GIORNO: CUZCO-LIMA – ITALIA
In tempo utile, trasferimento in aeroporto, ed assistenza all’imbarco sul volo per Lima
Continuazione sul volo per l’Italia
 

La quota comprende

La quota non comprende